Provenza e Camargue - Viaggiare in Pullman - Autonoleggio Losio - Vous Allez Viaggi

Vai ai contenuti

Provenza e Camargue

Vacanze



a partire da
680 €

Provenza e Camargue
dal 25 al 30 Giugno 2014

Lasciatevi rapire dalla Provenza, una terra ricca di suggestioni, di profumi, di sapori e di colori che sapranno incantarvi con la loro incredibile eleganza. Qui potrete visitare villaggi ricchi di storia arroccati sulla roccia, seguire le tracce dei grandi pittori impressionisti come Van Gogh o Cézanne, tuffarvi nel mare cristallino delle calanques o immergervi nella natura più selvaggia della Camargue alla scoperta di un territorio affascinante e variegato profondamente legato alla sua cultura e alle sue tradizioni popolari.

Stampa il programma


Provenza e Camargue
Dal 25 al 30 Giugno 2014

La quota individuale di partecipazione è
€ 680,00


Supplementi:

  • camera singola € 180,00



25/06/2014 - Ritrovo dei partecipati alle ore 6:00 nei luoghi prestabiliti e partenza in pullman G.T.L in direzione della Francia. Soste facoltative in autogrill lungo il percorso. Giunti a Nizza, breve visita guidata della città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio continuazione del viaggio in direzione Nimes; in serata arrivo in hotel con assegnazione delle camere riservate, cena e pernottamento.
26/06/2014
- Prima colazione in hotel. Partenza in direzione di Avignone e visita guidata della storica città chiamata la "piccola Roma sul Rodano". Durante la visita del centro storico sono previste soste al Palazzo  dei Papi, al ponte medioevale di Saint Benezet e alla città vecchia con la cattedrale di Notre Dame des Domes. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Nimes con sosta a Pont Du Gard per ammirare l’acquedotto romano a tre piani del 10 a.C. Visita guidata della città provenzale con l'Anfiteatro romano e la Maison Carree. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.
27/06/2014
- Prima colazione in hotel. Giornata (seguita da una guida) dedicata alla scoperta della Camargue, riserva botanica e geologica, disseminata di grandi allevamenti di tori e di cavalli bianchi. Visita guidata di Aigues Mortes, caratteristico borgo medioevale circondato da poderose mura e di Les Saintes Maries De La Mer, famoso luogo di raduno dei gitani da tutto il mondo. Pranzo in ristorante in fase d’escursione. In serata rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.
28/06/2014
- Prima colazione in hotel. Mattina dedicata alla visita guidata di Arles, città di grande interesse per i resti di epoca romana tra cui l’obelisco, l’anfiteatro, le terme di Costantino. Visita dell’Espece Van Gogh, come è stato chiamato dopo il restauro il vecchio ospedale dipinto dal pittore. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Saint Remy De Provence e breve sosta nella città vecchia con le case rinascimentali, la casa natale di Nostradamus e la Collegiata di San Martino. Proseguimento per Les Baux De Provence, attraversando lo scenario selvaggio e suggestivo della Valle dell’ Inferno e delle Alpilles. Visita della roccaforte medievale, antico feudo dei Principi Grimaldi di Monaco. Rientro serale in hotel per la cena ed il pernottamento.
29/06/2014
- Prima colazione in hotel. Intera giornata con guida per la visita di Marsiglia. Pranzo in ristorante in fase d’escursione. Rientro serale in hotel per la cena ed il pernottamento.
30/06/2014
- Prima colazione in hotel. Inizio del viaggio di rientro con sosta a Mentone per la visita guidata della città. Pranzo in ristorante in Italia. Al termine proseguimento del viaggio con arrivo previsto in serata nei luoghi di partenza.










Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a:

Agenzia Vous Allez Viaggi snc
- Ghedi (BS) tel: 030.90.50.346
info@vousallezviaggi.it


oppure

Autonoleggio Losio
- Leno (BS) tel: 030.90.61.72
info@autonoleggiolosio.it

La quota comprende:

  • Viaggio a/r in pullman G.T.L.

  • Sistemazione in buon hotel 3 stelle a Nimes

  • Trattamento di pensione completa in hotel e ristoranti come da programma

  • Servizio guida come da programma

  • Assicurazione personale medico - bagaglio

  • Iva e tasse

  • Organizzazione tec. VOUS ALLEZ VIAGGI snc - Ghedi (BS)


La quota
non comprende:

  • Bevande ai pasti, ingressi vari, mance, extra personali e tutto quanto non menzionato nella voce ”la quota comprende”

Provenza

Costa Azzurra - Il tratto di costa che da Mentone arriva a Cannes è uno dei più famosi d’Europa. Spiagge assolate affacciate su uno splendido mare turchese, limpido e cristallino, un’impervia montagna alle spalle della riviera in cui si annidano pittoreschi villaggi abbarbicati alla roccia scoscesa, una vivace e modaiola vita notturna con le leggendarie promenades, che fra stelle del cinema e vip hanno reso così famoso questo tratto di costa. La Costa Azzurra è sicuramente una meta ideale per chi ama il mare, il sole, la vita di spiaggia e quella notturna dei locali e delle feste, ma è anche un luogo capace di regalare inediti itinerari, fra eccezionali gallerie d’arte dei grandi maestri impressionisti, che qui hanno trovato ispirazione nei colori vividi della natura, borghi caratteristici ricchi di fascino antico e centri storici che oscillano fra l’eleganza delle lussuose ville anni ‘20 e i nuclei medievali immersi in una lussureggiante natura.
Camargue
- Questa piccola porzione di terra ai confini del mare sembra un universo parallelo rispetto alla classica Provenza ma allo stesso tempo ne è infinitamente complementare. E’ un lembo di terra composto da 75.000 ettari di sabbia, paludi, stagni e risaie, un immenso parco di natura selvaggia e incontaminata, un tripudio di colori e di scorci inviolati, in cui l’uomo sembra essere ancora un ospite temporaneo. Fra fenicotteri rosa che placidamente camminano nell’acqua al tramonto rosso acceso, tori indomiti che pascolano nella brughiera e cavalli bianchi che vivono allo stato brado, questo fazzoletto di natura stupisce e affascina, spazzato dal vento impetuoso e scottato da un sole infuocato, che spacca la terra e accende i colori. La Camargue rapisce il cuore per il carattere duro della sua natura e dei suoi abitanti, ancora profondamente legati alle tradizioni e che preferiscono le zanzare ai turisti: non è un caso raro ma la normalità imbattersi in vecchiette in costumi tradizioni, nei guardian (i butteri) col cappello di feltro nero, camicia a fiori e foulard al collo e nei gitani in roulotte con la chitarra in mano. Qui siamo lontani dalla raffinata eleganza dei village perché: tutto si svolge in base ai ritmi implacabili del ciclo naturale, dall’allevamento dei bovini alla coltivazione del riso, dalla raccolta del sale nelle saline alla pesca negli stagni.
Aigues Mortes
- Esattamente al punto opposto di Salin de Giraud, nella Camargue occidentale, c’è un villaggio gioiello, completamente racchiuso dalle mura e perfettamente conservato, Aigues Mortes. A differenza del classico villaggio provenzale fortificato, abbarbicato sulle rocce, questo paesino si sviluppa in piano, circondato da paludi e zone verdeggianti. Da qui nel 1248 partirono le flotte francesi per dare vita, in Terra Santa, alla settima crociata. Qui si respira un’aria già provenzale, fra raffinate botteghe di maestri cioccolatieri, negozi di artigianato e simpatici bistrot in cui sorseggiare un buon bicchiere di vino ammirando il via vai della gente e la grazia di queste stradine perpendicolari ricche di vita.
Arles
- Questa languida cittadina può essere considerata il punto di partenza per visitare la Camargue. Città fondata dai Romani sul fiume Rodano conserva tutto il fascino e i colori delle cose di un tempo perduto: i caffè colorati che hanno ispirato tra i più celebri quadri di Van Gogh (che qui visse a lungo), il lungo fiume (molto romantico al tramonto) su cui si affacciano antiche case scrostate, le piazzette affollate che si animano durante le feste e un caldo sole che accende il bianco degli antichi monumenti.
Nîmes
- Come tante cittadine provenzali anche Nîmes è legata alla storia del periodo romano ed è vicina al fiume Rodano pur non affacciandosi direttamente. Infatti il simbolo della città è un coccodrillo incatenato a una palma in onore dei legionari che combatterono a fianco di Cesare nella campagna del Nilo e che qui si stabilirono dopo la guerra.

Torna ai contenuti